La storia del rosso

Rosso come il pomodoro, rosso come il corno di Pulcinella, rosso come l’energia di Napoli che abbiamo voluto raccogliere in tutti i sapori e nei profumi della nostra vetrina piena di specialità napoletane. Rosso come il sugo che cuoce sulla pizza quando viene infornata, rosso come il ragù che si scopre nei supplì appena aperti, rosso come l’anima della Napoli verace, quel filo conduttore che viene dal passato e diventa anche futuro.

Rossosapore rappresenta un concetto di ristorazione completamente nuovo e originale perché reinterpreta l'antica “pizzetteria" napoletana in una versione moderna. Le migliori specialità campane, a base di prodotti tipici freschi, sono esposte in un'invitante vetrina al pubblico e servite con rapidità al banco o a portar via.

Una storia

di tradizioni

La storia dello streed food napoletano è la storia di una lunga tradizione che risale a un tempo lontano, a quando la pizza, considerata cibo veloce e “da strada”, veniva fritta un una padella di metallo posta sopra un braciere proprio per strada, perché non tutti potevano permettersi un forno a legna. In cambio di poche monete, i garzoni che lavoravano dai fornai friggevano e vendevano ai passanti in strada piccole porzioni di impasto lievitato.

Vac e press

Quella storia si ripete ancora oggi, i sapori della tradizione napoletana vengono ancora gustati per strada; Rossosapore riprende il concetto di ristorazione detto “vac 'è pressa”, esaltando ogni volta il piacere di consumare un pasto genuino, gustoso e veloce, senza troppe formalità, attraverso un format contemporaneo, che riporta la tradizione gastronomica napoletana ai bisogni del consumo attuale.